(Sughera)

MORFOLOGIA

PORTATA
Robusto e di un’altezza fino a 20 m.

FOGLIA
Perenne. Foglie ondulate e seghettate, di color verde scuro sulla faccia e più chiare sul dorso.

CORTECCIA
Sughero con crepe profonde e di colore grigiastro.

RADICI
Sistema radicale forte e vigoroso, che gli permette di penetrare in terreni rocciosi.

FRUTTO/SEME
Ghianda (da 2 a 4 cm)

ESIGENZE SUOLO
Acido, neutro o poco calcareo.

CLIMA
Mediterraneo di influenza continentale. Resistente a temperature minime di -15ºC/-20ºC, secondo la persistenza del freddo.

USI

Il Quercus suber è una buona alternativa per:

  • Zone fredde dove l’olivo non resiste.
  • Terreni rocciosi.

Specie ideale per non creare ombra eccessiva. La sua ombra è leggera visto che pur essendo di foglia perenne non forma una coppa densa.
Pianta eccellente per posti molto frequentati da persone, animali, ecc., grazie alla protezione della corteccia di sughero.

LOGISTICA E MANUTENZIONE

  • Di facile manipolazione grazie alla protezione che offre la corteccia. Permette di essere sostenuto direttamente dal tronco quando si usano gru per trapiantarli.
  • Manutenzione: Non lo aiuta l’eccesso di umidità del terreno. Sopporta bene i periodi di siccità del clima mediterraneo e si mantiene in perfetto stato di salute con bassi livelli di nutrienti, e per ciò non necessita di grandi apporti di fertilizzanti.
  • Tollera bene la potatura drastica.

PRECAUZIONI

  • Evitare i terreni molto calcarei.
  • Piaghe e malattie:
    • Patologie dovute ai funghi: È sensibile alla Phytophthora e alla Diplodia. Si raccomanda un trattamento preventivo con funghicidi durante il trapianto.
    • Insetti: Il Coraebus undatus è un perforatore che convive con Quercus suber senza provocargli danni gravi. È possibile un trattamento insetticida contro l’insetto adulto.

CURIOSITÀ

  • Nelle sue radici il fungo Boletus edulis, conosciuto con il nome comune di fungo bianco e di alto valore gastronomico, forma micorriza.
  • La corteccia è la materia prima utilizzata per la fabbricazione dei tappi per bottiglia.
  • La ghianda del Quercus suber è un ottimo alimento per l’allevamento di suini selezionati.

IMMAGINI